Resoconto del Consiglio Comunale del 04/07/12

Resoconto del Consiglio Comunale del 04/07/12

Carissimi,

lo scorso 4 luglio 2012 si è tenuto il Consiglio Comunale e si sono affrontati diversi argomenti di particolare interesse.
Qui di seguito il Vostro Consigliere Vi fa un resoconto di quanto accaduto.

Per quanto riguarda il punto relativo a “Approvazione Regolamento per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria (detta IMU) e Approvazione Aliquote e Detrazioni Imposta Municipale Propria – Anno 2012” abbiamo sottolineato il fatto che l’attuale situazione economica che vede versare in condizioni preoccupanti le aziende che operano sul territorio con conseguente perdita di posti di lavoro e ricorso alla mobilità e a alla cassa integrazione, merita un’attenta riflessione sull’aliquota della nuova imposta che va a tassare gli immobili (capannoni, negozi, uffici, ecc.) che queste realtà utilizzano. Tassare in maniera eccessiva questi immobili significa andare a peggiorare ancora di più la situazione di queste aziende, con conseguente maggiore perdita di posti di lavoro.
Abbiamo sottolineato come sia necessario prevedere un trattamento diverso tra chi usa gli immobili aziendali esclusivamente per creare lavoro e chi invece usa questi immobili semplicemente per concederli in affitto. E’ chiaro che chi ha come sua attività quella di concedere in affitto immobili impiega pochi lavoratori, mentre la situazione è completamente diversa per chi quegli immobili li usa per farci lavorare dentro delle persone. Non ci si può poi lamentare che non si crea lavoro se in qualche modo non si fa questa distinzione. Del resto non è un mistero che oggi come oggi i posti di lavoro si creano solo nelle aziende e se non le si sostengono in questo periodo difficile ben poche speranze rimangono.
L’intervento si è concluso, quindi, con la richiesta che si proceda entro il prossimo mese di settembre (termine ultimo per una revisione delle attuali aliquote) a prevedere un’imposta meno gravosa per chi usa gli immobili aziendali per attività in cui è previsto l’impiego dei lavoratori. Per questa ragione, considerato il fatto, che l’attuale amministrazione almeno per ora non ha inteso accogliere la nostra proposta, abbiamo espresso Voto Contrario.

Per quanto riguarda poi il punto relativo a “Bilancio di Previsione per l’Esercizio Finanziario 2012 – Bilancio Pluriennale 2012/2014 – Relazione Previsionale e Programmatica 2012/2014” abbiamo sottolineato come sia sostanzialmente inutile procedere, ora che siamo nel mese di Luglio 2012, ad esaminare ed approvare un Bilancio che deve essere una previsione per l’anno 2012. La cosa paradossale è proprio questa: faccio le previsioni dell’anno 2012 ora che siamo a Luglio 2012 quando invece avrei dovuto elaborarle prima che l’anno iniziasse!
Abbiamo espresso l’auspicio che questo sia veramente l’ultimo anno che si faccia una cosa del genere e che invece si proceda, come il buon senso vuole, ad esaminare ed approvare il Bilancio di Previsione per il 2013, quest’anno e quindi prima che il 2013 inizi.
L’intervento è poi continuato analizzando i numeri previsti dal bilancio: abbiamo evidenziato il fatto che è stata formulata una previsione per il 2012 di entrate per contributi di permessi a costruire pari ad Euro 979.620. Come noto queste entrate si ottengono quando qualcuno, sia esso privato o azienda, decide di costruire un edificio e quindi come tale è tenuto al pagamento di un contributo.
Ora considerato il fatto che nell’anno 2010 si sono effettivamente incassati Euro 322.786 e considerato il fatto che nell’anno 2011 e nel 2012 le cose nel settore delle costruzioni non stanno di certo andando bene (non è un mistero che i cantieri a Martinsicuro sono quasi tutti i fermi e che non si sta praticamente costruendo quasi nulla), ci chiediamo come si possa fare una previsione di incassare per il 2012 ben 979.620 euro, quando invece nel 2010 quando le cose andavano certamente meglio di oggi se ne sono incassati solo 322.786?
E’ chiaro che una previsione di questo tipo, salvo “miracoli”, sembra proprio essere molto lontana dalla realtà.
Alla luce di quanto sopra, e considerato anche il discorso sull’IMU che è comunque inserita nel bilancio di previsione, in merito a questo punto abbiamo espresso Voto Contrario.

Per quanto riguarda il punto “Annullamento Delibera CC n. 17/2009. Conferma Assunzione Farmacia di Nuova Istituzione. Affidamento a Terzi della Gestione” riteniamo che si tratti di una tematica molto interessante. In sintesi attualmente a causa di vincoli di carattere giuridico non sarebbe possibile per il Comune creare una società per gestire direttamente la Farmacia Comunale, in quanto ciò non sarebbe consentito dalla legislazione vigente. Cosa che invece si potrebbe fare è quella di affidare in Concessione a privati la farmacia, in cambio di un canone annuo.

Abbiamo sostenuto che si tratta indubbiamente di un buon progetto in quanto, se ben gestito, soprattutto mediante la fissazione di un canone adeguato, permetterebbe alle casse comunali di avere un’ulteriore entrata e attraverso questa procedere poi ad abbassare le tasse a carico dei cittadini.
Nella dichiarazione di voto abbiamo, pertanto, ritenuto di esprimere un Voto Favorevole con la richiesta di essere coinvolti successivamente, se le cose andranno a buon fine, quando si tratterà di stabilire i criteri per il bando di gara per l’affidamento in Concessione. Cosa questa che comunque necessariamente faremo anche eventualmente avvalendoci dello strumento della Commissione di Controllo e Garanzia, proprio a garanzia che venga fatto il meglio per gli interessi della cittadinanza.

Questo è stato il nostro primo contributo nel primo Consiglio Comunale utile: speriamo di aver fatto del nostro meglio per Voi che ci avete dato la possibilità, col Vostro voto, di esistere e di avere l’onore di rappresentarVi ed in generale per tutelare gli interessi generali di tutta la cittadinanza martinsicurese, senza distinzione alcuna di ideologia o colore politico.
Un abbraccio dal Vostro Consigliere e dal Gruppo MARTINROSA.

Devi essere loggato per lasciare un commento.